News e avvenimenti

Roma - Professione Religiosa

> News e avvenimenti > Italia > Roma - Professione Religiosa

Che cosa renderò al Signore per quanto mi ha dato?

Il giorno 8 Dicembre  2008, nella Chiesa di Sant’Antonio di Padova in Roma cinque novizie: Bernadethe Muda, Yustina Isente Yufilda, Flensiana Habu, Jana Zelenkova e Sabina Bevilacqua hanno pronunciato il loro sì al Signore con la professione semplice dei quattro voti di povertà, castità, obbedienza e quello del Rogate nelle mani della Rev.ma Madre Generale Diodata Guerrera.

Ha presieduto Padre Silvano Pinato, provinciale del nord Italia dei Rogazionisti, insieme al parroco Padre Mario Filippone, rogazionista alla presenza di molte consorelle provenienti da molte comunità, dei familiari, parenti e amici delle neo-professe.

Seguono le loro brevi testimonianze:

“Che cosa renderò al Signore per quanto mi ha dato?”.  Questa frase del salmo 115 mi aiuta a guardare a quanto è grande l’Amore del Signore verso ciascuno di noi e nello stesso tempo Lui stesso ci fa sperimentare il suo Amore ogni giorno, in particolare nel giorno della mia prima professione. Non finisco mai di ringraziare il Signore per questo avvenimento così grande. Lui stesso ci ha dato la sua Madre come esempio di risposta d’Amore al progetto del Signore. Lei è la nostra mamma che ci tiene per mano, per andare verso colui che ci ha chiamato, perché soltanto in Lui troviamo la vera felicità. 

                                               Sr. M. Bernadethe Muda

 

Gioisco pienamente nel Signore per il suo grande Amore, con il quale Egli continua a chiamarmi, per seguirlo più da vicino nella via della santità, entrando nel suo mistero d’Amore, sposando i suoi interessi, compatendo le sue pene, per rendere gloria alla SS. Trinità e per la salvezza delle anime. Ho vissuto questo mio primo giuramento d’Amore a Gesù con tanta gioia nel cuore, mentre affidandomi al suo Amore ho pronunciato il mio sì gioioso per appartenere a Lui e  servirlo nella Chiesa. Ringrazio il Signore per questo grande dono della chiamata e tutti coloro che mi hanno aiutata nel mio cammino formativo. Grazie anche alla Madre Generale e a tutti coloro che mi hanno sostenuta con la loro preghiera. Chiedo di pregare per me, perché possa essere una buona operaia nella vigna del Signore, così come Egli vuole. O Maria, Mamma mia, fammi amare Gesù con te.

                                               Sr. M. Flensiana Habu

 

Ringrazio il Signore perchè mi ha preparata durante i cinque anni di formazione. Ora vedo che Lui mi ha presa per mano, mi ha inviato le guide sagge e innamorate di Dio, mi ha purificata e soprattutto mi ha fatto scoprire il vero amore. Gioisco molto perché con la professione ho potuto dire il mio piccolo sì come risposta ai tanti grandi sì di Dio e così appartenere a Lui diventando la sua sposa, con la sicurezza che Lui è il Dio fedele, misericordioso, innamorato dell’umanità. Ora vivo con la consapevolezza che la mia vita deve continuare sullo stesso tono della professione, con l’eccomi quotidiano e con la fiducia che Lui mi renderà felice e sua per sempre. Per questo vi chiedo una preghiera.

                                               Sr. M.  Jana Zelenkova

 

Ho vissuto l’evento della prima professione religiosa con forte intensità e trepidazione consegnando la mia volontà nella sua, con il desiderio di aderire al suo progetto di Amore, davanti alla Chiesa, alle consorelle e alla mia famiglia. Ho così potuto dire pubblicamente il mio sì a seguirlo. Ringrazio il Signore per il suo amore di predilezione e chiedo a voi di pregare, perché pur in mezzo alle contraddizioni della vita, sappiamo pronunciare sempre il nostro sì al suo progetto d’Amore.

                                               Sr. M. Sabina Bevilacqua

 
Torna alla pagina precedente