News e avvenimenti

Campo scuola (Villa S.Maria - Trani)

> News e avvenimenti > Italia > News Pastorale Vocazionale > Campo scuola (Villa S.Maria - Trani)

2 – 5 Luglio 2008

Anche quest’anno il Gruppo  vocazionale “Se vuoi – “Myriam” (ragazze dagli 11 ai 17 anni)  della nostra diocesi, ha concluso il cammino di discernimento e di orientamento vocazionale mensilmente con l’esperienza del Campo Scuola Vocazionale presso il nostro Centro Giovanile di Trani . Animato da noi Figlie del Divino Zelo, dei seminaristi minori, con la presenza del Direttore del CDV ( Centro Diocesano Vocazioni) Don Ferdinando Cascella e  con la collaborazione del rettore del Seminario Minori, Don Leonardo Sgarra. L’Esperienza è stata arricchita con la riflessione di Padre Antonio Pierri, Rogazionista. Hanno partecipato ragazze provenienti da varie parrocchie della Diocesi di Trani, Barletta, Bisceglie e Corato. Ecco riportiamo la testimonianza di Deborah 16 anni, dalla Parrocchia di Angeli Custodi di Trani.

 

Erano tutti volti mai visti, sguardi mai incrociati prima, ma quei sorrisi li ricorderò per sempre: non conoscevo nessuna delle ragazze che hanno partecipato con me al campo, ma non le dimenticherò perché con loro ho condiviso un’esperienza straordinaria: insieme abbiamo giocato e ci siamo divertite, ma ci siamo anche scambiate le nostre opinioni ed aiutate a vicenda.

È stata la prima volta che ho fatto un’esperienza del genere e non l’avrei mai immaginata così entusiasmante: è stato bello collaborare, giocare e discutere per crescere insieme. Ciò che più mi ha colpito sono stati i momenti di catechesi: abbiamo affrontato argomenti molto interessanti, avendo così spunti di riflessione e occasioni per il confronto. Di questo campo porterò sempre con me proprio questo: le parole dei preti e delle suore che ci sono stati vicino, i silenzi di ciascuno di noi e tutti quei pensieri ed emozioni che mi hanno tenuto compagnia durante questi tre giorni.

A me questo campo ha fatto capire molte cose e tra queste ho imparato che quando non ci si sente soli è più facile affrontare qualsiasi situazione e che aiutare chi ti sta accanto è sempre meraviglioso.

 

Momenti di preghiera, di ascolto, di riflessione, di fraternità ...

 

 

 

 

 

 

 
Torna alla pagina precedente