News e avvenimenti

Roma - Scuola P.Annibale

> News e avvenimenti > Italia > Roma - Scuola P.Annibale

OPEN DAY

PROGETTO EDUCAZIONE ALIMENTARE

 

 Allegri, gioiosi, operosi ed entusiasti, gli alunni della Scuola Primaria, hanno realizzato dei posters per offrire a tutti i visitatori la possibilità di venire a conoscenza dell’importanza di una alimentazione corretta per evitare danni alla salute.

Essi hanno saputo coinvolgere i loro genitori per reperire del materiale illustrativo ciò ha dato la gioia di “catturare” gli stessi per riceverne aiuto. L’impegno è stato significativo ed anche un momento culturale, attraverso l’offerta di opuscoli e CD.

Messaggi, consigli e “rompi capo” che offriamo anche a quanti vogliono cimentarsi per una maggiore conoscenza sull’educazione alimentare, come ha voluto il progetto che la Scuola si è prefissa, di portare a conoscenza degli alunni.

L’OPEN DAY è stata condivisa dai genitori, felici di vedere protagonisti i loro figli, interessati, eleganti nell’accoglienza, capaci di spiegare i cartelloni realizzati; gentili e felici di offrire ai visitatori assaggi per la degustazione di prelibatezze caserecce preparate per l’occasione dagli stessi genitori con la collaborazione degli alunni, improvvisatisi esperti anche nelle “spremute di arance”.

Giornata veramente aperta in ogni settore: danza, musica, sala multimediale, sport.

Il servizio d’ordine ha visto coinvolti i genitori della Scuola dell’infanzia, della Primaria e Secondaria, con la partecipazione degli alunni.

Anche la visita al “mercatino”  allestito dai volontari “PADIF” ha ricavato i suoi frutti a vantaggio del Progetto ...

La giornata dell’open day, era stata preceduta da una condivisione di beni, di sapere di amicizia tra gli alunni e i

genitori delle singole classi. Tutti hanno contributo a rendere gioiosi i propri figli nella preparazione di cartelloni e quant’altro.

Per la Scuola di Roma, il 20 novembre 2005 resterà una giornata memorabile.

La presenza si Sant’Annibale e i suoi insegnamenti sull’educazione echeggiavano nelle conversazioni.

 
Torna alla pagina precedente