News e avvenimenti

Giornata di stupore e di ringraziamento

> News e avvenimenti > Casa Generalizia > Juniorato Internazionale > Giornata di stupore e di ringraziamento

Roma, 2 febbraio

Le Suore dello Juniorato Internazionale con Sr M. Lisa si sono recate in Piazza S. Pietro per partecipare alla celebrazione presieduta da Papa Francesco in occasione della Giornata Mondiale della Vita Consacrata che ha assunto un particolare rilievo in questo anno dedicato alla Vita Consacrata.

Durante l’omelia  Papa Francesco ci ha introdotto nel cuore della festa liturgica: la Presentazione del Signore al tempio, facendoci contemplare  la scena evangelica di Maria che presenta Gesù al tempio. Il Papa, facendo riferimento alla lettura dei primi vespri della festa, sottolineava che “Maria Vergine cammina, ma è il Figlio che cammina prima di lei. Lei lo porta, ma è Lui che porta lei”. Questo concetto ha colpito molto la nostra riflessione e in una condivisione successiva abbiamo fatto un  accostamento  della parola del S. Padre al carisma  del Rogate.

Il Rogate, Parola di Dio, e carisma della nostra Congregazione, viene vissuto da tutte noi FDZ nell’offerta quotidiana della vita per impetrare i buoni operai alla Chiesa. Il Rogate plasma la nostra esistenza ma è la stessa Parola che porta noi per le vie inedite del suo amore, per diffondere “questo segreto di salvezza”, nell’apostolato, nella missione, nella carità verso i poveri, è  il Signore che ci dona la gioia della sequela nella nostra Famiglia religiosa. Essere “buone operaie” ci consente di servire, illuminare, condurre “la messe,” ma questo è possibile se ci lasciamo guidare dal Padrone della messe.

Nell’omelia del S. Padre abbiamo anche ascoltato che: “Le braccia della Madre sono come la “scala” sulla quale il Figlio di Dio scende verso di noi, così come la nostra implorazione per i buoni operai è come “scala” dalla quale scendono i doni della grazia di Dio per l’umanità.

La celebrazione di questa giornata, vissuta qui a Roma, ci ha dato nuovo entusiasmo e vigore per ringraziare il Signore del grande dono della vocazione di Figlie del Divino Zelo.

                                                              Le Juniores dello Juniorato Internazionale

 

 

 
Torna alla pagina precedente