News e avvenimenti

Partecipando al corso per i formatori

> News e avvenimenti > Casa Generalizia > Altre notizie - Casa Generalizia > Partecipando al corso per i formatori

Roma, Maggio

  

        Insieme a Suor M. Chantal Senga, proveniente dal Rwanda, ho partecipato da Febbraio a Maggio c.a., al Corso per Formatori organizzato dalla Pontificia Università Salesiana.  

 

Vogliamo ringraziare prima di tutto le superiore per averci dato questa “GRANDE” possibilità e le consorelle che hanno dato la loro disponibilità per sostituirci nel nostro apostolato.

 

Sono stati offerti tanti mezzi di formazione che sono veramente indispensabili, ma quello che abbiamo avvertito di più è la necessità di una profonda “formazione personale”. Siamo infatti, chiamati ad essere “responsabili” e ad impegnarci, con i mezzi che ci sono stati offerti, ad operare un percorso formativo personale, senza il quale non potremo essere credibili ed efficaci  nella nostra azione formativa a favore di coloro che il Signore vorrà affidarci.

 

Tra gli obiettivi prioritari di questo Corso  vi è quello di “proseguire e perfezionare la formazione personale del formatore”. Sentiamo che in qualche modo, abbiamo appena iniziato questo cammino che ci sprona a lavorare ancora di più. 

 

L’esperienza comunitaria di fraternità, che abbiamo vissuto, in questo tempo ha degli aspetti molto speciali e arricchenti. Uno di questi è l’amicizia sincera e fraterna, che ci ha fatto uscire da noi stesse per “incontrarci” con l’altro. Un altro è la qualità dei nostri rapporti di condivisione profonda. L’altro ancora è l’esperienza dell’inter-culturalità, che di per sé è arricchente sotto moltissimi aspetti. Poi vi è stata molta armonia e accoglienza reciproca, nonostante la varietà delle realtà ecclesiali presenti. Davvero ognuno (a) è stato un dono prezioso per l’altro.

 

Ritorneremo sicuramente nella nostra comunità e nella nostra missione con più entusiasmo e ci dedicheremo con più “zelo” alla messe del Signore nella convinzione che “Solo in Lui e con Lui”  e nella piena conformazione a Lui, la nostra vita si trasformerà  sempre più in preghiera vivente per essere testimoni credibili del Suo amore. Suor M. Carolina

 



 






 


 


 

 

 
Torna alla pagina precedente