Aiutiamo la popolazione del Kerala

> Aiutiamo la popolazione del Kerala

   


Sono trascorsi alcuni giorni dagli eventi drammatici che hanno colpito lo Stato del Kerala, in India.  Le forti e continue piogge, hanno causato 370 morti e IMG-20180902-WA0013 picc.jpgquasi 725mila sfollati. Oggi la situazione si rivela ancora in tutta la sua drammaticità, anche se i mezzi della comunicazione non danno più notizie. Il grave disagio di molte famiglie, rimaste senza casa e con un futuro molto incerto, il rischio di malattie e lo sciacallaggio di coloro che sfruttano tali situazioni per il proprio tornaconto personale, rendono la ripresa difficoltosa.

         In questo frangente, le nostre comunità non hanno avuto danni diretti. Le case di Cochin, Sampaloor e Edavanakad, che non sono state raggiunte dalla violenza delle acque, hanno dato accoglienza a centinaia di persone: donne, bambini, anziani e intere famiglie insieme al personale della protezione civile. Non sono mancati gli aiuti, soprattutto cibo e acqua, e altre forme di solidarietà senza calcolare le differenza di religione o di ceto sociale.

         Ora è iniziata la ricostruzione, tempo delicato e importante per mantenere viva la speranza di coloro che sono stati colpiti da tali calamità. (Lettera della Madre Generale alle nostre comunità



Se desidera aiutarci per aiutare la popolazione del Kerala:

BANCO POSTA :

Bonifico intestato a:con bonifico intestato a:
ISTITUTO FIGLIE DEL DIVINO ZELO - Opere Missionarie
Coordinate bancarie:
Codice IBAN:              IT49 E076 0103 2000 0004 5102 001
CODICE BIC/SWIFT: BPPIITRRXXX  E 07601 03200 000045102001


Conto Corrente Postale:

ccp n. 45102001
ISTITUTO FIGLIE DEL DIVINO ZELO - Opere Missionarie
Causale: Aiuto alla popolazione del Kerala

 

Per ulteriori informazioni:
Istituto Figlie del divino Zelo – Opere Missionarie
Circonvallazione Appia, 144
00179 – Roma – tel. 067810239
e-mail: operemissionarie@figliedivinozelo.it

 

Oppure mettersi in contatto da questo sito o direttamente col nostro ufficio.




 
Torna alla pagina precedente