News e avvenimenti

50° fondazione - Villaggio Annunziata

> News e avvenimenti > India > 50° fondazione - Villaggio Annunziata

Villaggio Annunziato, 11 febbraio 2017

 

Messaggio  alla comunità per  il Cinquantesimo anniversario dell'apertura della casa di Villaggio Annunziata

 

         Carissima Madre M. Placidia e Sorelle,

la lieta ricorrenza del 50° anniversario di fondazione della sede di Villaggio Annunziata, mi spinge ad innalzare insieme a voi il rendimento di grazie e la lode al Signore, datore di ogni bene, per la presenza delle Figlie del Divino Zelo, dal 1967 ad oggi.

Celebrare per noi, oggi, indica, innanzitutto, il fare memoria di un evento, il 50.mo di apertura della casa "Villa Serena" segno dell’amore provvido di Dio Padre; è il fare festa, per “narrare la gloria di Dio” così come dice il salmista (Sl 19).

Questa casa è la prima nell’Istituto sorta per dare una dimora accogliente e dignitosa alle nostre sorelle avanti negli anni o bisognose di particolari cure mediche. Il nostro Fondatore, Padre Annibale, voleva che le religiose nel loro servizio educativo e apostolico verso chiunque, unificassero nel proprio cuore la visione integrale della persona umana. Infatti, la persona umana, specie se sofferente, è degna non solo di cure mediche e di rispetto, ma anche del massimo amore, poiché vale “il prezzo inestimabile del Sangue di Cristo”.

Fare memoria di questo cinquantesimo anniversario ci fa guardare al passato con animo grato e riconoscente e ci proietta nel futuro con la speranza di continuare a lodare e benedire il Signore nel segno del carisma del Rogate.

50 anni di storia si sono costruiti giorno dopo giorno con il contributo di tante Figlie del Divino Zelo, i cui nomi e i volti, riportati negli annali della nostra Famiglia religiosa e di cui facciamo cara memoria, sono scritti soprattutto nel cuore di Dio.

Care sorelle,   

a Lui, che vi ha chiamate, avete risposto donando generosamente la vostra esistenza e continuando a essere in questo luogo, caratterizzato dalla preghiera e dall'offerta della sofferenza, lampade ardenti di orazione e di carità.

In questa casa, cara a tutte le FDZ sparse per il mondo, in questo ambiente voi potete vivere la malattia e l'anzianità come un particolare tempo di grazia ed essere madri feconde di anime, secondo la spiritualità dell'Istituto, segnata dalle parole di Cristo "ROGATE".

La ricorrenza odierna suscita anche un sentimento di riconoscenza verso tutti coloro che cinquant’anni fa iniziarono a edificare questa struttura superando non poche difficoltà, grazie alla tenacia e alla ferma volontà della Madre generale di allora, Madre M. Longina Casale.

         Il nostro ricordo va anche a tutte le Suore che sono passate per questa casa e che hanno contribuito alla vita della Chiesa locale con la catechesi, l'animazione vocazionale,  l'accoglienza dei gruppi di preghiera e degli Esercizi spirituali; ricordiamo con particolare intensità i numerosi vescovi e sacerdoti e i tanti gruppi ecclesiali che in questo luogo e con la vostra testimonianza di vita hanno potuto sperimentare la paterna bontà di Dio Padre e la maternità della Chiesa, Sposa di Cristo.

Mentre ringraziamo il Signore per la fecondità di questi 50 anni trascorsi guardiamo con fiducia al futuro, con la speranza che possiate continuare ad essere Comunità-segno operando a servizio della Chiesa con lo zelo che scaturisce dal Rogate.

Tali desideri li affidiamo all’intercessione del nostro amato Fondatore, Sant’Annibale M. Di Francia, che, sicuramente, dal cielo ci benedice, e di Madre M. Nazarena Majone, la nostra prima Madre e Cofondatrice.


Madre M. Teolinda Salemi

       Superiora generale