8 dicembre

SOLENNITÀ DELL' IMMACOLATA CONCEZIONE DELLA BEATA VERGINE MARIA

> 8 dicembre


Le vicende difficili e travagliate degli inizi della storia del nostro Istituto portano il segno dell’intervento di Maria Santissima, pertanto il Padre Fondatore affermava che Ella non poteva lasciare perire l’Istituzione a cui è affidato il vessillo del Rogate.

Madre di Cristo e della Chiesa, la Vergine Maria è per ogni Figlia del Divino Zelo, modello di obbedienza al divino comando del Rogate; anche il nome di Maria che ciascuna antepone al proprio ci impegna “a renderci degne di portarlo, onorandolo con la perfetta imitazione delle virtù della Santissima Madre” (sant’Annibale Maria).

Il ricco patrimonio mariano della nostra famiglia religiosa trova ulteriore riscontro nell’insegnamento della Chiesa: “La presenza di Maria ha un’importanza fondamentale sia per la vita spirituale di ogni singola anima consacrata, sia per la consistenza, l’unità, il progresso di tutta la comunità”. (VC, 28). 





 Preghiera

 

O Immacolata Vergine Maria,

noi benediciamo e lodiamo

la tua divina maternità,

per quel Fiat che attirò il Verbo eterno

nel tuo grembo immacolato,

e per l’amore immenso

che gli hai riservato.

Noi ti preghiamo, o Maria,

per i meriti della tua divina maternità,

di custodire sotto l’ombra

del tuo materno manto la santa Chiesa,

liberandola da tutti i pericoli;

di difendere le anime nostre

dalle insidie del male

e di soccorrerci

in tutte le nostre necessità

materiali e spirituali;

e finalmente, concedici la grazia

di poter anche noi generare Gesù

nel nostro cuore

e nella persona dei nostri fratelli,

attraverso l’operosità delle nostre mani.

Amen. (sant’Annibale Maria)


 

 

 


 

(icona dell'Immacolata nella cappella della Casa Madre a Messina)



 
Torna alla pagina precedente